Attenzione: tentativi di truffa tramite posta certificata

Attenzione: tentativi di truffa tramite posta certificata

L’INPS informa i cittadini che si sono verificati nuovi tentativi fraudolenti attraverso l’invio di email con contenuti apparentemente attribuibili all’Istituto.

Nello specifico le segnalazioni pervenute riferiscono di una email, inviata attraverso diversi indirizzi di posta certificata (PEC) non appartenenti all’Istituto, che avvisa di presunte irregolarità nel versamento di contributi. Il testo della email si conclude con l’invito a cliccare su un link per accedere al dettaglio delle dichiarate irregolarità dal quale non si accede, in realtà, a nessun indirizzo ufficiale dell’INPS. Anzi è possibile che il link rimandi a un qualche sito dal quale verrebbe automaticamente scaricato del software maligno (malware) pertanto si consiglia di non cliccare sul link che compare nella email. 

L’Istituto ricorda a tutti i cittadini di non dare seguito a richieste ambigue che arrivino via email e che l’unico link per accedere alle informazioni, ai servizi e alle prestazioni dell’Istituto è: www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx.

Gli elenchi degli indirizzi di PEC utilizzati dalle strutture INPS sono disponibili sul Portale.

Leggi tutto...

Corrispettivi telematici: moratoria sulle sanzioni

E’ arrivata la moratoria sulle sanzioni che concede un ulteriore periodo tempo di 6 MESI per adeguarsi all’invio telematico dei corrispettivi SENZA INCORRERE IN  SANZIONI AMMINISTRATIVE.

La Legge di conversione del D.L. 34/2019 (cd. Decreto Crescita), il cui testo è stato approvato ieri in via definitiva, conferma l’introduzione dell’obbligo di memorizzazione elettronica nonché di trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri con decorrenza 1° luglio 2019, per i soggetti che effettuano cessioni di beni in locali aperti al pubblico con un volume d’affari superiore a 400.000 euro.

Il provvedimento introduce importanti novità:

 

  1. L’aspetto sanzionatorio

Moratoria da sanzioni per il periodo che va:

- dal 1° luglio 2019 al 31 dicembre 2019, per gli esercenti con volume d’affari superiore a 400.000 euro;

- dal 1° gennaio 2020 al 30 giugno 2020, per gli esercenti con volume d’affari fino a 400.000 euro.

 

  1. La cadenza della comunicazione

l’invio dei corrispettivi non dovrà essere effettuato per forza con frequenza giornaliera, ma i dati dovranno essere trasmessi telematicamente entro 12 giorni dall'effettuazione dell’operazione.

 

  1. Trasmissioni antecedenti la consegna del registratore telematico

Le chiusure giornaliere effettuate, antecedenti alla consegna del registratore telematico, dovranno essere trasmesse attraverso il portale web dell’Agenzia delle Entrate in una modalità che ancora deve essere definita dall’Agenzia delle Entrate (l’Agenzia dovrà emanare una specifica tecnica a riguardo entro il mese di luglio). Per effettuare questa trasmissione si avranno a disposizione 30 giorni dalla data in cui si è effettuata la chiusura (o comunque al massimo entro i termini per la liquidazione dell’Iva).

 

Leggi tutto...

Servizi

Territorio

Categorie

  • Abbigliamento
  • Antiquari
  • Arredamento
  • Bar e pubblici esercizi
  • Calzature
  • Cartolibrerie
  • Distributori carburante
  • Elettrodomestici
  • Farmacie
  • Macellerie
  • Mobili
  • Oreficerie
  • Ortofrutta
  • Ottica
  • Panifici
  • Ristorazione

Eventi

Ascom Thiene

Sito