Primi mercati

La chiesetta di San Pietro in Bodo, attorno alla quale si svolgeva nel XIII secolo uno dei primi mercati rurali. La chiesetta di San Pietro in Bodo, attorno alla quale si svolgeva nel XIII secolo uno dei primi mercati rurali.

Forse fin dagli albori dell'anno Mille si svolgono i primi mercati rurali. Non abbiamo però una documentazione certa prima del 1259, anno in cui secondo lo storico vicentino Francesco Barbarano, Thiene fu "messa a ferro e fuoco" da Azzo VII d'Este in un giorno di mercato.

 

Un altro mercato rurale della zona è confermato sulle colline di Sarcedo, nei pressi della chiesetta di San Pietro in Bodo, ora località "Tretti", come testimoniato in un testamento del 21 novembre 1284.
Ulteriore conferma del mercato a Thiene è la presenza nel 1423 di un ospedale dei pellegrini situato nella "Contrada dell’ospedale", l'odierna via Santa Maria Maddalena, voluto dal comune perché venissero accolti i forestieri che si ammalavano nei giorni di mercato.

Il mercato, a poco a poco, cresce e si sviluppa, mentre acquista particolare rilevanza quello del bestiame che si articola in ben tre piazze: la contrattazione, gli scambi e le vendite degli animali avvenivano nelle attuali Piazze Rovereto, Cesare Battisti e Chilesotti.

Torna in alto

Servizi

Territorio

Categorie

  • Abbigliamento
  • Antiquari
  • Arredamento
  • Bar e pubblici esercizi
  • Calzature
  • Cartolibrerie
  • Distributori carburante
  • Elettrodomestici
  • Farmacie
  • Macellerie
  • Mobili
  • Oreficerie
  • Ortofrutta
  • Ottica
  • Panifici
  • Ristorazione

Eventi

Ascom Thiene

Sito

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookie, in alcuni casi trasmessi anche da terze parti (Facebook, Pinterest, Google). Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.