Stop allo stipendio in contanti

Stop allo stipendio in contanti

Dal 1° luglio 2018 non sarà più possibile pagare le retribuzioni in denaro contante, pena pesanti sanzioni: da 1.000 a 5.000 euro!

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto da questa data l’obbligo di tracciabilità della retribuzione che riguarda tutte le tipologie contrattuali di lavoro subordinato, indipendentemente dalla brevità del rapporto di lavoro. Riguarda quindi i rapporti di lavoro subordinati a tempo indeterminato, determinato, intermittente, somministrazione, apprendistato ed ai soci di cooperativa.
La disposizione estende il divieto anche ai compensi erogati ai collaboratori coordinati e continuativi.

Per corrispondere lo stipendio si dovrà utilizzare il sistema del bonifico bancario (tramite banca o ufficio postale) sul conto identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore, oppure l’assegno. È evidente che la tracciabilità dei pagamenti rende nulla la prassi della firma del cedolino come ricevuta dell’avvenuto pagamento: sarà il bonifico o l’assegno ad attestare che lo stipendio è stato pagato.

Per maggiori informazioni contattate i nostri uffici: 0445 362570

Torna in alto

Servizi

Territorio

Categorie

  • Abbigliamento
  • Antiquari
  • Arredamento
  • Bar e pubblici esercizi
  • Calzature
  • Cartolibrerie
  • Distributori carburante
  • Elettrodomestici
  • Farmacie
  • Macellerie
  • Mobili
  • Oreficerie
  • Ortofrutta
  • Ottica
  • Panifici
  • Ristorazione

Eventi

Ascom Thiene

Sito