Conferenza stampa per l’ampliamento Carrefour

Conferenza stampa per l’ampliamento Carrefour

Si è svolto oggi l’incontro con la stampa, indetto da Confcommercio Thiene, per affrontare il tema dell’approvazione da parte del Comune di Thiene dell’ampliamento del centro commerciale Carrefour. Un provvedimento che incontra la totale opposizione dell’Associazione del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Piccole e Medie Imprese del Mandamento di Thiene.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il Presidente di Confcommercio Thiene, Giuseppe Vittorio Santacatterina, i Vice Presidenti, Andrea Retis e Chiara Zaltron, i Consiglieri Roberto Guerra e Fabio Zardo, nonché il Direttore di Confcommercio Thiene, Franco Benvegnù.
Riportiamo di seguito e in forma integrale il comunicato stampa, diffuso da Confcommercio Thiene, che motiva l’opposizione alla delibera del Comune di Thiene.

Ampliamento Carrefour: il colpo di grazia al centro storico di Thiene

La delibera della Giunta del Comune di Thiene che dà il via libera al raddoppio di superficie del Carrefour pone tutti di fronte ad un interrogativo: esiste davvero un piano per la tutela del centro storico e delle sue attività commerciali? O si è trattato solo di parole? Confcommercio Thiene annuncia la sua totale opposizione ad un provvedimento che può arrecare un danno gravissimo al tessuto urbanistico-commerciale di Thiene e del suo territorio.

È ben noto come le attività commerciali di Thiene, del suo territorio e soprattutto del suo centro storico, siano da tempo impegnate – come del resto quelle di tutta Italia – in una difficile battaglia per la sopravvivenza. Sopravvivenza che diventa poi quella di una storia, di una cultura, di un mondo di tradizioni e rapporti sociali, nonché del patrimonio urbanistico della collettività rappresentato dai centri storici, tutti minacciati dall’inarrestabile avanzata di globalizzazione, grande distribuzione ed e-commerce.

La notizia dell’approvato ampliamento – o meglio del raddoppio di superficie – del centro commerciale Carrefour alle porte di Thiene, che ne farà la più vasta area commerciale del territorio, arriva dunque come una mazzata che ha l’odore del colpo di grazia. Dai dati emersi infatti la sola superficie commerciale verrà ampliata di 9.838 mq per arrivare quindi a complessivi 22.500.

La Confcommercio di Thiene, che ha sempre difeso accanitamente i valori rappresentati dai negozi di vicinato, soprattutto nei centri storici, non può che esprimere il proprio profondo dissenso sul modo, sul metodo e sui contenuti, ma questa volta con toni più accesi del solito. Perché questo colpo di grazia arriva da chi, come l’Amministrazione Comunale, si è apertamente schierato, anche in tempi recenti, a favore della rinascita del centro storico thienese, investendo non poco ed affermandolo come Distretto del Commercio nell’ambito del relativo progetto regionale.

La domanda sorge spontanea. Da dove nasce questa dissociazione? È possibile non vedere che la creazione di un “mostro commerciale” alle porte di Thiene non può che portare ad una sicura e progressiva desertificazione del centro storico e ad un impoverimento del territorio? Che senso ha investire nella rivitalizzazione del centro e nello stesso tempo spostare tutta l’attrattività commerciale addirittura al di fuori del contesto urbano?
Sono interrogativi inquietanti, perché mettono in discussione progetti, visioni che si ritenevano comuni, schieramenti in battaglie fondamentali a difesa di categorie di lavoratori, e mettono alla fine in dubbio i veri obiettivi della pianificazione futura della città. Ammesso a questo punto che questi obiettivi siano chiari o addirittura che esistano veramente.

È questo, secondo Confcommercio Thiene, il vero fulcro della questione “ampliamento Carrefour.” Il che non significa che non esistano altri aspetti molto discutibili dell’operazione, come ad esempio l’impatto negativo sulla viabilità in un’area già critica. E discutibili sono anche i benefici annunciati, come l’incremento dell’occupazione, quando è noto che i contratti della GDO sono spesso a termine, molto pesanti per i dipendenti in termini di orari di lavoro e sottopagati. O come le tanto sbandierate ricadute economiche, quando è conclamato ed evidente che la ricchezza prodotta da queste realtà non ritorna mai nel territorio.

Last but not least, un’ultima riflessione va fatta sull’importanza delle macro-aree economiche e sociali che rappresentano il futuro, ma in buon parte anche il presente, del nostro territorio, aree che richiedono impegno per una pianificazione concertata dello sviluppo. Comuni limitrofi come Schio e Villaverla hanno osteggiato con tutti i mezzi possibili ampliamenti commerciali ben più importanti (vedi zona ex Lanerossi), ed ora il Comune di Thiene permette il raddoppio dell’area Carrefour? Questa decisione non potrà non avere pesanti ripercussioni anche sulle attività commerciali di tutti i comuni limitrofi e sulla possibilità di agire in modo coerente su aree sempre più interconnesse. Non più tardi del 18 luglio u.s. la Confcommercio ha riunito tutti i sindaci del comuni del proprio mandamento – compreso Thiene - per presentare loro un programma finalizzato alla stesura di un progetto destinato alla condivisione di un assetto ed una programmazione urbanistico-commerciale comune nel nostro territorio.
La risposta del Comune di Thiene è stata l’approvazione di questa variante in completa assenza di una concertazione.

È per l’insieme di tutti questi motivi che Confcommercio Thiene sta già procedendo con una puntuale e rigorosa verifica degli atti del procedimento e si riserva di prendere in considerazione ogni via, anche legale, per cercare di osteggiare la delibera. Il tutto al fine di tutelare il commercio di Thiene e dei comuni vicini e ancor di più per difendere l’interesse pubblico che vuole un assetto del territorio più coerente e non degradato.

Torna in alto

Servizi

Territorio

Categorie

  • Abbigliamento
  • Antiquari
  • Arredamento
  • Bar e pubblici esercizi
  • Calzature
  • Cartolibrerie
  • Distributori carburante
  • Elettrodomestici
  • Farmacie
  • Macellerie
  • Mobili
  • Oreficerie
  • Ortofrutta
  • Ottica
  • Panifici
  • Ristorazione

Eventi

Ascom Thiene

Sito